Support Forum

[Question] Realizzazione livelli tetto su perimetro irregolare


Salve "colleghi", im merito all' oggetto, chiedo dei consigli "rapidi" per realizzare coperture su perimetri non regolari.
Mi spiego: se ho un quadrato o rettangolo perfetto, la realizzazione dei livelli copertura è semplice, una volta indicata la parte in pendenza si mantengono le stesse quote su tutta la linea di gronda e di colmo.
Differentemente se ho figure "strane" o semplicemente geometrie non regolari, tipo un rettangolo con un lato corto diverso dal corrispondente dall' altra parte, non si ha più parallelismo tra le linee di gronda ed il colmo e qui nascono i problemi.
In questi casi, tendo a crearmi con il modulo digitale del terreno, i punti per poi crearmi le superfici e trasformarle successivamente in livelli, ma volevo sapere se ci fosse una procedura più "sbrigativa".
Allego foto esemplificativa: per avere i vertici 1-2-3-4 tutti alla stessa quota devo creare delle triangolazioni, che permetteranno alla linea di colmo di essere a quota costante su entrambi i lati, altrimenti risulterebbe "sfalsata".
Spero di essermi spiegato.
Grazie.

Attachments (1)

img
aaa.JPG
Type: image/jpeg
Downloaded 36 times
Size: 119,75 KiB
1 - 7 (7)
  • 1

Buongiorno
se non ho capito male la domanda....geometricamente non penso sia fattibile con il livello tetto poiché sulla stessa falda, in caso di planimetria irregolare (non quadrata o rettangolare) ci sono per forza pendenze differenti. Non è detto che nella realtà il cambio di pendenza sia come rappresentato nell'immagine (diagonale delle singole falde), potrebbe essere lungo qualsiasi “direttrice” (anche irregolare). Per realizzare lo stato di fatto corretto bisognerebbe (sottolineo il condizionale) rilevare “più” quote della falda in differenti punti e costruirsi la superficie 3D irregolare (perfetto l’utilizzo dell’MDT).

Altro discorso se la geometria dell'edificio è trapezoidale, mentre la planimetria delle falde è "regolare" con conseguente sporgenze di gronda differenti. In questo caso è fattibile direttamente con i livelli tetto.

Per velocizzare leggermente la procedura può evitare il passaggio di trasformazione in livelli e collegare direttamente la superficie 3D all'interno della struttura opera.

Scusi se ho interpretato male la domanda.

Saluti

ottima idea quella di usare i punti di rilievo + MDT. Personalmente, io preferisco disegnare delle seperfici 3D e quindi trasformarle in superfici di riferimento (di fatto livelli personalizzati manipolabili come oggetto 3D). Se poi voglio avere il massimo della flessibilità, la integro nel Manager livelli. Per maggiori info, consulta i webinar Novità 2019 e 2020 nella sezione webinar registrati

Freedom means the opportunity to be what we never thought we would be

Grazie delle info, l' unico appunto che posso fare, se corretto, sta nel fatto che creando una superficie di riferimento, da utilizzare come livello per il tetto diciamo, questa non sia "associabile" al manto di copertura, che si va ad adeguare solamente ai livelli e non alle superfici di riferimento, dunque sarò costretto ad utilizzare la funzione "solaio" per creare il tetto stesso, con, conseguente problematica, nell' impossibilità di aggiungere lucernari. Nel caso correggetemi se sbaglio. Grazie.

Io uso la 2020 e associo anche ai manti di copertura le superfici di riferimento (vedi immagine allegata)

Freedom means the opportunity to be what we never thought we would be

Attachments (1)

img
Manto copertura e superficie…
Type: image/png
Downloaded 24 times
Size: 60,50 KiB

pure io associo i 20 strati del manto di copertura alle superfici di riferimento e/o alle nuove superfici tetto della 2020

Purtroppo ho la 2019, evidentemente non avevo considerato la miglioria a riguardo della 2020. Come non detto.

1 - 7 (7)
  • 1

https://connect.allplan.com/ uses cookies  -  More information

Accept